PREMESSE

mediaimmagine s.r.l, di seguito mediaimmagine, ha una consuetudine editoriale fatta di storie accurate, notizie verificate, attenzione agli autori, approfondimenti e reportage fotografici e video di qualità. I nostri siti e le nostre applicazioni sono progettati e realizzati allo scopo di informare e mettere a disposizione dei lettori e degli ospiti tutto ciò che possiamo loro offrire nel modo migliore e più facilmente fruibile, sulle piattaforme e dispositivi che preferiscono. 

mediaimmagine non mette in atto attraverso i propri siti e applicazioni nessuna forma di tracciamento delle abitudini del lettore; quando i nostri ospiti e i nostri lettori utilizzano le nostre applicazioni e i nostri siti, potremmo comunque ottenere indirettamente e per ragioni tecniche dati e informazioni da e riguardo a loro e ai loro dispositivi. Ci impegniamo a trattare questi dati e queste informazioni, qualora dovessero essere a noi trasmesse dai nostri lettori e ospiti o dai loro dispositivi ai nostri siti e applicazioni, con attenzione, cura e rispetto. La nostra politica di sicurezza è concepita e messa in pratica in modo da garantire accuratezza e trasparenza, e poter essere letta in modo chiaro e comprensibile.

mediaimmagine opera sul mercato con l’obiettivo di proporre e promuovere informazione, consulenza, tecnologia Internet e pubblicità, in modo sicuro e favorendo le opportunità di crescita professionale; mediaimmagine vuole creare valore per i suoi soci, soddisfare i clienti e valorizzare tutte le persone che vi lavorano e con le quali collabora. Questo codice esprime gli impegni e le responsabilità etiche nella conduzione delle attività aziendali assunte dagli amministratori, dai dirigenti e dai dipendenti della società, e da tutti coloro che direttamente o indirettamente instaurino rapporti in nome o nell’interesse della società mediaimmagine s.r.l; mediaimmagine richiede ai principali fornitori una condotta in linea con i principi generali del presente codice. Per quanto riguarda la cronaca giornalistica e le notizie di attualità pubblicate sulle nostre testate, crediamo che l’informazione debba essere accessibile a tutti, e in modo gratuito.

mediaimmagine è iscritta al Registro Operatori di Comunicazione (ROC) numero 35517 e ha iscritto le sue testate giornalistiche presso i Tribunali di Trieste (TRIESTE.news, numero di registrazione 2889/V.G. del luglio 2020) e Treviso (VENEZIAORIENTALE.news, numero di registrazione 549/22 del gennaio 2022). Le sue testate giornalistiche sono dotate della figura di direttore responsabile.

VALORI ETICI

mediaimmagine conduce le proprie attività ispirandosi ai principi di correttezza, trasparenza, legalità e chiarezza. Tutte le attività aziendali devono essere svolte con la massima scrupolosità, onestà, lealtà e impegno professionale, nell’osservanza delle leggi, delle procedure, dei regolamenti aziendali e nel rispetto di questo codice etico e, ove pertinente, del Testo unico dei doveri del giornalista.
In particolare, l’amministrazione e i responsabili di funzione aziendale devono tenere un comportamento esemplare nei confronti dei collaboratori, promuovere il rispetto delle norme del codice etico e impegnarsi affinché la conformità alle stesse venga percepita come parte sostanziale del legame contrattuale.

mediaimmagine tutela e promuove il valore delle risorse umane allo scopo di migliorare e accrescere le competenze possedute da ciascun collaboratore. L’accesso a ruoli e incarichi viene stabilito considerando competenze, capacità, esperienza, pari opportunità. Compatibilmente con l’efficienza dell’azienda vengono favorite le forme di flessibilità nell’organizzazione del lavoro che agevolano la gestione della maternità e in generale della cura dei figli e delle persone a carico.

RELAZIONI CON ESTERNI

I dipendenti di mediaimmagine che intrattengono rapporti con terzi nel contesto del legame contrattuale e di ciò che ne deriva devono condurre la relazione in modo equo e corretto ponendo grande attenzione alla riservatezza e al rispetto della diversità culturale, senza discriminazione alcuna di credo filosofico, etnia, genere, opinione. Tali principi sono validi per i clienti, i fornitori, i consulenti e i soggetti che svolgano qualsiasi attività per mediaimmagine o per suo conto.

La selezione dei fornitori e la formulazione delle condizioni d’acquisto o vendita di beni e servizi vengono effettuate sulla base di criteri improntati al contesto economico di riferimento, alla qualità e alla trasparenza, concedendo pari opportunità a ognuno. Nell’ipotesi che il fornitore o il cliente, nello svolgimento della propria attività, adottino comportamenti non in linea con i principi generali del presente codice di condotta, mediaimmagine è legittimata a prendere adeguati provvedimenti fino alla conclusione del rapporto di collaborazione.

Non è ammesso in mediaimmagine dare o ricevere in alcuna forma, diretta o indiretta, offerte di denaro o regali allo scopo di ottenere vantaggi personali di qualsiasi natura. I dipendenti di mediaimmagine non possono, direttamente o indirettamente, offrire o ricevere regali, doni, denaro, pagamenti, omaggi. Non è ammessa nessuna forma di regalo o omaggio che esuli dalle normali pratiche commerciali, o comunque volta ad acquisire trattamenti di favore nella conduzione di qualsiasi attività collegata o collegabile a mediaimmagine.

RAPPORTI CON I CLIENTI

mediaimmagine persegue l’obiettivo di soddisfare pienamente le aspettative del cliente e ritiene essenziale che i propri clienti siano sempre trattati in modo corretto. Si impegna a garantire ai propri clienti un servizio rispondente a un identico standard di qualità e a controllare e verificare periodicamente la qualità percepita. I rapporti commerciali con i clienti sono riservati esclusivamente alle funzioni aziendali a ciò delegate e ai professionisti identificati esplicitamente dall’azienda.

mediaimmagine riconosce il ruolo primario di una comunicazione chiara ed efficace nelle relazioni esterne. I dipendenti e collaboratori incaricati di divulgare all’esterno informazioni aziendali sotto forma di comunicazioni, partecipazione a iniziative esterne come convegni e conferenze, pubblicazioni o qualsiasi altra forma di presentazione devono attenersi alle disposizioni aziendali e ricevere l’autorizzazione preventiva di persona delegata.

RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI

I rapporti con le Istituzioni, necessari per lo sviluppo dei programmi aziendali e il conseguimento degli scopi sociali, sono riservati esclusivamente alle funzioni aziendali a ciò delegate, e sono improntati alla massima trasparenza, chiarezza, correttezza e separazione fra ciò che è pubblico e ciò che è privato nella massima tutela della riservatezza. mediaimmagine non eroga e non riceve contributi diretti o indiretti a partiti politici, movimenti, organizzazioni politiche e sindacali, a loro rappresentanti e candidati, tranne quelli regolamentati dalle leggi vigenti, in particolare e limitatamente al quadro della visibilità istituzionale e della pubblicità elettorale.

RAPPORTI CON I MEDIA

La comunicazione esterna di mediaimmagine è improntata al rispetto del diritto all’informazione. Le comunicazioni devono essere veritiere, chiare, trasparenti, non ambigue o strumentali, nonché conformi alle politiche e ai programmi aziendali. I rapporti con i media sono riservati esclusivamente alle funzioni aziendali competenti.
I dipendenti e collaboratori devono astenersi dal rilasciare a qualsiasi titolo comunicazioni formali o informali verso l’esterno e aver cura di comunicare alla funzione aziendale competente e autorizzata qualsiasi domanda posta dai media.

COMPORTAMENTO SUL LUOGO DI LAVORO

Ogni dipendente e collaboratore è tenuto a svolgere le sue mansioni nel rispetto della Legge e in modo responsabile e diligente e in conformità con le politiche aziendali, le procedure e le direttive di mediaimmagine, promuovendo un clima di pieno rispetto reciproco. mediaimmagine si impegna a gestire le proprie attività nel pieno rispetto della normativa vigente in materia di prevenzione e sicurezza e si adopererà per garantire un ambiente di lavoro salubre e sicuro. In osservanza della legge contro il fumo passivo, mediaimmagine ha imposto il divieto di fumo in tutti i suoi ambienti. Attrezzature, immobili, dati trattati e informazioni riservate e software fanno parte del patrimonio aziendale. Ogni dipendente e collaboratore deve operare con diligenza per tutelare i beni aziendali, attraverso comportamenti responsabili e in linea con le procedure previste per il loro utilizzo. L’utilizzo di questi beni da parte dei dipendenti deve essere funzionale allo svolgimento delle attività aziendali o agli scopi autorizzati.

mediaimmagine impronta i rapporti con i propri dipendenti e collaboratori sulla fiducia e lealtà reciproca. I dipendenti devono perseguire, nell’esecuzione della propria prestazione lavorativa, gli obiettivi e gli interessi aziendali, evitando in ogni modo di porsi in situazioni di contrasto con l’interesse sociale. I dipendenti, i collaboratori, i componenti del Consiglio di amministrazione di mediaimmagine devono evitare tutte quelle attività che siano in conflitto di interesse con mediaimmagine s.r.l., con particolare riferimento a interessi personali o familiari che potrebbero influenzarne l’indipendenza. I dipendenti che, nel normale adempimento delle proprie attività aziendali, vengano a conoscenza di informazioni riservate non possono utilizzarle per fini personali, privati, di natura economica. Tali utilizzi, oltre che costituire una questione morale ed etica, sono perseguibili legalmente.

NATURA DELLA POLITICA DI SICUREZZA DEI DATI E TUTELA DEI DATI PERSONALI (PRIVACY POLICY)

mediaimmagine segue questa politica di sicurezza in accordo con la legislazione vigente in Italia e in Europa in materia di protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679 GDPR).
Ricordiamo a tutti i nostri lettori e ospiti che nel momento in cui si collegano ai nostri siti attraverso l’uso di un browser Internet o di una applicazione, le informazioni che forniscono possono venire separatamente analizzate e raccolte da siti terzi che si frappongano fra il dispositivo utilizzato dai nostri ospiti e lettori e il nostro sito; di questa raccolta eventuale di informazioni fatta da siti terzi non siamo responsabili, e ciascuno dei siti attraversati dall’ospite o lettore nel corso della sua navigazione ha a sua volta l’obbligo di assicurare la protezione dei dati personali. La nostra politica di sicurezza riguarda esclusivamente i nostri siti, identificabili con chiarezza dal nostro logo e dalle attribuzioni di proprietà e responsabilità a piè di pagina. Ricordiamo inoltre agli ospiti e lettori che le pagine e i contenuti dei nostri siti potrebbero contenere link ad altri siti non di nostra proprietà e non controllati da noi; per assicurare la tutela dei nostri lettori ed ospiti, utilizziamo la piattaforma di gestione del consenso Quantcast, rispondente ai requisiti del Regolamento UE 2016/679 stesso. Incoraggiamo gli ospiti e lettori a leggere con attenzione le politiche di sicurezza dei siti che visiteranno nella loro ricerca di contenuti e informazioni.

Visitando i nostri siti, i nostri ospiti e lettori potrebbero fornire principalmente due tipi di dati: dati personali (così come definiti dal GDPR) e dati anonimi. Questi dati potrebbero essere utilizzati per creare un terzo tipo di dato, il cosiddetto dato aggregato. In particolare, attraverso i nostri siti potrebbero essere raccolte informazioni relative a:

  • preferenze di lettura, età, interessi, residenza, nazionalità e lingua di lettura di preferenza, indirizzo mail e password per la distribuzione di selezioni dei contenuti;
  • informazioni inviate agli amministratori dei siti e alla redazione attraverso posta elettronica, post Social, chat o strumenti analoghi;
  • informazioni ottenute da terze parti, come ad esempio provider di servizi come Facebook o Google, relative ai contenuti letti o condivisi nonché dalla pubblicazione di commenti in forum pubblici o Social network;
  • informazioni relative alla locazione geografica temporanea, ad esempio quelle automaticamente fornite da dispositivi mobili o associate a un indirizzo IP di un dispositivo
  • informazioni relative alla tecnologia del dispositivo stesso utilizzato, come ad esempio la versione di sistema operativo o di browser Internet

I sistemi che noi utilizziamo e che vengono utilizzati comunemente su Internet raccolgono dati e informazioni attraverso una varietà di tecnologie, fra le quali i Cookie, i Pixel, le Tag, gli strumenti di sviluppo come Java e Javascript e le API (interfacce di programmazione e sviluppo software). Queste informazioni vengono raccolte solo nel momento in cui i lettori e ospiti utilizzano i nostri servizi, trattate solo e limitatamente allo stretto periodo tecnicamente necessario al corretto funzionamento dei sistemi e servizi stessi senza intervento di mediaimmagine stessa, e automaticamente cancellate a intervalli regolari. Il lettore o ospite ha inoltre sempre la possibilità di forzare la cancellazione istantanea di queste informazioni una volta terminata la navigazione attraverso le funzioni disponibili sia sul proprio browser che sulla piattaforma Quantcast, pubblicamente accessibile all’indirizzo quantcast.com; può inoltre in ogni momento richiedere la verifica, deindicizzazione ed eventuale cancellazione di dati a [email protected] . Per quanto riguarda la deindicizzazione, sarà poi compito e responsabilità dei motori di ricerca Internet provvedere all’esecuzione della richiesta. In aggiunta, tutti i maggiori fornitori di tecnologie software (delle quali fanno ad esempio parte gli strumenti come i Cookie) implementeranno a partire da gennaio e nel corso del 2022 politiche di eliminazione e restrizione del tracciamento diretto per passare a strumenti di tipo statistico che analizzano comunità anonime di utenti per similitudine di interessi, evitando così la profilazione degli utilizzatori: mediaimmagine, nelle sue attività quotidiane, impiega già tecnologie Open di questo tipo, che garantiscono il massimo livello di riservatezza.

Nel contesto del Regolamento UE 2016/679, mediaimmagine s.r.l. (società di diritto italiano con sede legale in Trieste, via di Tor Bandena 1) è il titolare del trattamento dei dati personali. Il Consiglio di amministrazione della società mediaimmagine s.r.l. è costituito da Marco Perla e Roberto Srelz ([email protected]) (informazioni aggiornate a luglio 2022)

mediammagine non condividerà in nessun caso i dati personali dei quali dovesse essere venuta in possesso e non li trasferirà a terzi al di fuori dei casi previsti dal Regolamento UE 2016/679 stesso e previo consenso esplicito dei proprietari dei dati personali stessi. Eventuali dati personali trasferiti da mediaimmagine a terzi nel contesto del Regolamento UE 2016/679 previo consenso del proprietario verranno trasferiti in modo completo inclusa la titolarità e il controllo su di essi e saranno soggetti alle politiche di sicurezza del nuovo titolare del trattamento. Quando mediaimmagine collabora con istituti bancari o finanziari al fine di offrire ai propri lettori e ospiti prodotti o servizi di qualsiasi tipo, lo fa esclusivamente nei limiti di quanto consentito dalla Legge con la proibizione a detti istituti di utilizzare qualsiasi dato personale del quale sia titolare anche solo temporaneo mediaimmagine. Le società che svolgono servizi per conto di mediaimmagine (ad esempio per la consegna di prodotti, per l’assistenza tecnica e ai clienti, per il marketing e la pubblicità) operano esclusivamente nei limiti di quanto consentito dalla Legge e non possono in alcun modo utilizzare qualsiasi dato personale del quale sia titolare anche solo temporaneo mediaimmagine.

Al di là delle funzioni già rese disponibili direttamente agli utilizzatori sui propri browser Internet e sulla piattaforma Quantcast, mediaimmagine ottempererà sempre e tempestivamente alle richieste inviate dai lettori e ospiti a [email protected] e relative a:

  • correzione, aggiornamento e cancellazione di dati personali e informazioni di natura personale che non abbiano eventuale interesse giornalistico (il trattamento di dati di interesse giornalistico viene fatto nel rispetto del Testo Unico dei doveri del giornalista edizione 2021)
  • modifica delle preferenze per quanto riguarda abbonamenti a servizi di mediaimmagine;
  • modifica delle preferenze per quanto riguarda servizi commerciali;
  • modifica delle preferenze per quanto riguarda servizi di pubblicità;
  • richieste di elencazione dei dati personali in possesso di mediammagine in modo che sia sempre possibile al richiedente la decisione informata

La sicurezza, integrità e confidenzialità dei dati e delle informazioni di proprietà di lettori e ospiti dei nostri siti è per mediaimmagine molto importante; abbiamo implementato misure di sicurezza tecniche, amministrative e fisiche progettate in modo da proteggere informazioni e dati da accesso e uso non autorizzati, disseminazione accidentale, perdita. Verifichiamo le nostre misure di sicurezza frequentemente e con regolarità, in modo da poter implementare con rapidità le tecnologie e i nuovi metodi di protezione emergenti. Nonostante i nostri sforzi, nessuna misura di sicurezza adottata può essere però perfetta e nessun sistema impenetrabile, e di questo è necessario essere pienamente consapevoli in modo da minimizzare il rischio.

Questa politica di sicurezza sarà essa stessa oggetto di aggiornamento in modo da poter recepire le migliori pratiche del nostro settore di attività, i nuovi regolamenti e le nuove normative legali. Informeremo i lettori e ospiti dei nostri siti attraverso articoli pubblicati sugli stessi, e, laddove necessario, richiederemo il loro consenso. I lettori, ospiti e utilizzatori dei nostri siti hanno sempre il diritto di presentare segnalazioni formali al Garante per la protezione dei dati personali (GPDP), autorità amministrativa indipendente italiana competente in materia, attraverso il link https://www.garanteprivacy.it/home/docweb/-/docweb-display/docweb/4535524

ENTRATA IN VIGORE

Il presente codice etico entra in vigore a partire dalla sua approvazione da parte del Consiglio di amministrazione. Ogni variazione o integrazione successiva deve essere approvata dal Consiglio di amministrazione.

Trieste, 28 giugno 2022